05/2015 - Blog - Studio Bosco S.r.l.

Vai ai contenuti

Menu principale:

Very important people

Pubblicato da Studio Bosco in Discorsivo · 11/5/2015 10:18:00
\t \t \t \t
Recentemente la Cassazione si è trovata a ribadire il concetto di eguaglianza formale e sostanziale dei cittadini della Repubblica italiana.

Partiamo dall'inizio: un VIP, viene trattato in maniera poco rispettosa della sua "condizione" da un agente della polizia locale.
La faccenda è arrivata fino a Piazza Cavour, dove, con sentenza n. 11621/12, La Corte fa notare che la frase pronunciata: ”Lei non sa chi sono io”! va letta come promessa di una vendetta e chi l’ha pronunciata lascia intendere di essere in una posizione da cui può arrecare danni, pertanto ha stabilito che si configurano gli elementi costitutivi dei reati di ingiuria e minacce.
Il cittadino è tale indifferentemente da ciò di cui si occupa, che sia un attore, un politico, un magistrato, un agente carcerario, un cuoco, è comunque, prima di tutto, un cittadino.
\t \t \t \t
I vip(pese) sono tali solo per coloro che tali li considerano.



Autovelox: l'omologazione non necessaria

Pubblicato da Studio Bosco in Sentenze · 4/5/2015 10:13:00
Torna ai contenuti | Torna al menu